fbpx

Il culto della volontà delle élite globaliste è impenetrabile alla verità

L’articolo di Matteo Orlando e Silvia Chialli denuncia gli attacchi contro il matrimonio tradizionale, soprattutto da parte di lobby internazionali, che mirano a distruggere l’unione indissolubile tra un uomo e una donna. Si fa riferimento alla definizione antica del matrimonio come unione sacra tra un uomo e una donna, sottolineando che le famiglie che seguono il diritto naturale sono sotto attacco da parte di potenti forze che vogliono disgregare l’unità familiare.

Si argomenta che dietro questi attacchi ci sia un’agenda globale anti-cristiana, guidata da forze oscure e da influenze demoniache, che mirano a minare i fondamenti della società e della morale tradizionale. Si sostiene che le élite globaliste promuovano idee controverse come il poliamore e le unioni gay per erodere i valori familiari e promuovere un’agenda ideologica distorta.

Si fa riferimento anche alla manipolazione dell’opinione pubblica da parte dei media e delle élite politiche, che diffondono bugie e falsità per promuovere la propria agenda. Si nota una crescente accettazione della menzogna come verità e una tendenza a seguire la propria volontà piuttosto che cercare la verità oggettiva.

Gli autori suggeriscono che sia necessario opporsi a queste forze distruttive, difendendo i valori familiari tradizionali e educando le persone sulla verità del matrimonio e della famiglia naturale. Si incoraggia una maggiore consapevolezza e azione per proteggere i bambini dall’indottrinamento ideologico e promuovere una cultura basata sui principi etici e morali.

Per esplorare ulteriormente queste tematiche e approfondire la discussione, è possibile ordinare una copia della rivista “Visione. Un altro sguardo sul mondo”, dove l’articolo è pubblicato. Con una varietà di contributi interessanti e prospettive stimolanti, la rivista promette di essere una fonte preziosa di conoscenza e dibattito su questioni cruciali come la sessualità, il genere e la morale.