fbpx

Il fenomeno woke come patologia delle masse

La parola “woke” tradotta in italiano significa “risvegliato” ma paradossalmente la sua essenza è l’esatto contrario: il fenomeno che viene indicato con tale termine è una suggestione collettiva che si può classificare come un grande condizionamento di massa con caratteristiche vicine a quelle della suggestione ipnotica. Alcune caratteristiche del wokismo consistono, infatti, nell’alterazione della realtà, un’accettazione passiva di affermazioni contraddittorie, che ricorda lo stato del sogno in cui ciò che è assurdo non costituisce un ostacolo, perché il giudizio è sospeso. In questo contributo il saggista e biologo Enzo Pennetta dimostra come la cultura woke sia la realizzazione più definitiva della biopolitica teorizzata da Foucault: : gli individui risultano così, non solo separati tra loro, come in un imponente esercizio di “distanziamento sociale”, ma risultano anche separati dalle generazioni passate dalle quali non possono più attingere per fronteggiare il mondo che li circonda.

 

Se hai voglia di leggere il resto di questo articolo e conoscere gli altri contributi, ordina il nuovo numero del nostro mensile o abbonati!

 

Visione - Un altro sguardo sul mondo

Parole Avvelenate – Visione 11/2024

15,00