fbpx

La famiglia e l’ideologia gender. La lotta del popolo contro le imposizioni delle élite

L’articolo del Coordinatore Nazionale di Democrazia Sovrana Popolare Marco Rizzo, sottolinea l’importanza di analizzare concretamente la situazione attuale della società, inclusi i cambiamenti e le crisi legate all’ideologia di genere e al concetto di famiglia. L’autore richiama il suo background di studi marxisti, evidenziando come la famiglia sia ora diventata un elemento cruciale per il sostegno sociale delle classi popolari, contrariamente alla sua visione originaria come fondamento della società borghese.

Si discute il ruolo della famiglia nel fornire supporto, solidarietà e assistenza, sottolineando come la sua disintegrazione porterebbe a un aumento della povertà e dell’emarginazione. Si critica l’ideologia di genere come uno strumento manipolativo per promuovere ulteriormente l’individualismo e la parcellizzazione della società, a scapito delle classi subalterne.

L’autore invita a una dura battaglia contro l’ideologia di genere, che considera un’arma per distruggere la società, le tradizioni e l’identità, mentre promuove una cultura del consumo individualista. Si evidenzia l’importanza di resistere a queste influenze radicali, specialmente attraverso l’istruzione delle nuove generazioni e la difesa della scuola pubblica come luogo di formazione critica e dignitosa.

Infine, si conclude sostenendo che la famiglia e l’ideologia di genere sono alternative inconciliabili, e che la lotta per i diritti sociali è prioritaria rispetto a quella per i cosiddetti diritti civili. Si chiama alla convergenza su un obiettivo strategico di difesa della famiglia e della società tradizionale.

Per esplorare ulteriormente queste tematiche e approfondire la discussione, è possibile ordinare una copia della rivista “Visione. Un altro sguardo sul mondo”, dove l’articolo è pubblicato. Con una varietà di contributi interessanti e prospettive stimolanti, la rivista promette di essere una fonte preziosa di conoscenza e dibattito su questioni cruciali come la sessualità, il genere e la morale.